giovedì 14 luglio 2011

HAJI - Boiler (Sanremo, 2009)

 E' il turno degli AC/DC al paté di olive, ovvero gli amici Zazzo, Daisen e Drugo che collettivamente rispondono al nome di Haji (come la procace protagonista di svariati film di Russ Meyer)
Il trio dell' extremo ponente ligure propone del Rock'n'roll incontaminato, fresco, energetico e carico di umorismo dissacrante (titoli come "Gastronomy domine", "Stollin' rone" o "Burn Toulouse" ne sono un esempio). Totalmente disinteressati a virtuosismi fini a loro stessi, i ragazzi si concentrano sulla compattezza e sulla potenza del suono. Una boccata d' aria fresca, insomma. Un disco salutare che ti può cambiare la giornata. Travolgenti dal vivo e godibilissimi nello stereo, gli Haji sono oramai una sicurezza.
“Ron Asheton è morto, Lux Interior è morto e noi non ci sentiamo troppo bene” (Haji)
Enjoy
320 Kbps



ECCOLO QUA

2 commenti:

  1. yeeeeeeah non credevo fosse registrato così bene... grande!

    RispondiElimina